The Spangle Maker

The Spangle Maker nasce dalla necessità di esorcizzare una delle mie più
grandi paure: la perdita della memoria e il conseguente distacco dai
luoghi e dalle persone che amo.
Tutta la narrazione si basa sul senso di smarrimento e dissolvenza: da
sovraimpressioni e proiezioni di luoghi quotidiani, simboli di un vissuto
ormai sempre più lontano, ad immagini rarefatte e quasi prive di
informazioni. Una sorta di sclerosi della memoria e del ricordo, un ritorno
allo stato liquido e senza confini dove i piani si mescolano.

Questo sito si avvale di cookie tecnici e, con il tuo consenso, di cookie di profilazione di terze parti. Cliccando su "accetta" acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta la cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi